La Padova Marathon si veste di “Urbs picta”

Quest’anno la Padova Marathon si corre nell’arte. E non potrebbe
essere altrimenti, avendo il privilegio di poter organizzare l’evento in una delle pochissime
città al mondo che possono vantare due siti inseriti nella lista del Patrimonio Mondiale
UNESCO, vale a dire l’Orto Botanico e I cicli affrescati del XIV secolo di Padova – Padova
Urbs picta.

Proprio a Padova Urbs picta, in particolare, è legata la campagna di comunicazione
dell’edizione 2022, basata sul claim “Run into art” e che richiama le immagini delle opere
di Giotto, inserite in tutto il materiale promozionale dell’evento sportivo in cartellone
domenica 24 aprile.
Ma la sinergia va oltre: nelle giornate dello svolgimento della manifestazione, dal 22 al 25
aprile 2022, i podisti partecipanti alla Padova Marathon e alla Padova Half Marathon,
potranno visitare Museo Eremitani, Palazzo Zuckermann a Palazzo della Ragione a titolo
gratuito, presentando il voucher espressamente creato dall’Assessorato alla Cultura del
Comune di Padova e che sarà messo a disposizione degli atleti al momento
dell’iscrizione.

«Il settore cultura e turismo del Comune di Padova partecipa e sostiene con entusiasmo la
Padova Marathon che, in questa edizione – come è piuttosto evidente dal messaggio
grafico della manifestazione – è dedicata a Padova Urbs picta, “i Cicli affrescati del XIV
secolo di Padova” iscritti alla Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO lo scorso luglio»,
afferma l’assessore alla cultura del Comune di Padova Andrea Colasio. «Abbiamo
accolto la proposta di Assindustria Sport con grande soddisfazione, poiché ci siamo resi
conto in questi ultimi mesi che il riconoscimento UNESCO, oltre ad aver allargato il raggio
d’azione della promozione della nostra città in Italia e all’estero, ha anche innescato sul
nostro territorio un circolo virtuoso di reciproco riconoscimento fra mondi che, fino a poco
tempo da, sembravano lontani come lo sport e la cultura. Questi sono entrambi ambiti in
cui si costruisce il dialogo fra persone e si armonizzano modi di vivere diversi, nei quali si
riconoscono obiettivi comuni e si lavora insieme per raggiungerli. Per noi è davvero
importante che il mondo dello sport riconosca il valore della cultura come uno strumento di
sostegno alla diffusione del suo messaggio, e lo è parimenti l’idea che veicolare la
ricchezza della nostra cultura allo sport rafforzi ed arricchisca la nostra mission. Per
questo abbiamo messo a disposizione dei maratoneti partecipanti alla Padova Marathon
un voucher che consentirà loro l’ingresso gratuito al Museo Eremitani, a Palazzo
Zuckermann e a Palazzo della Ragione».


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

EnglishItaly