IL REALISMO E LA SCIENZA – LA STELLA COMETA

Scorrendo le immagini della narrazione dell’Adorazione dei Magi, in Cappella degli Scrovegni, l’occhio di un visitatore attento può notare un’immagine che stride con l’immaginario iconografico tipico del Medioevo: si tratta della stella cometa che accompagna i tre Saggi verso la capanna in cui è nato Gesù, rappresentata da Giotto come una “palla infuocata” che illumina il cielo notturno.

Contravvenendo alla tradizione iconografica della stella a più punte, tipica del periodo, Giotto avrebbe rappresentato, secondo gli storici, la stella cometa di Halley, che nel 1301 aveva solcato i cieli di Padova: avendo assistito a quel passaggio, avrebbe quindi deciso di rappresentare la cometa in maniera realistica, così come egli stesso l’aveva vista.

Rif. Cappella degli Scrovegni: Adorazione dei Magi, Giotto, 1303-1305


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

EnglishItaly