“Rivisitazione Urbs picta”, la pittura del Trecento padovano riletta nel tempo

Come si possono reinterpretare gli straordinari affreschi padovani del Trecento candidati alla World Heritage List UNESCO? La risposta è nella mostra “Rivisitazione Urbs picta”, organizzata dall’Associazione Xearte di Promozione Sociale e Culturale di Padova in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura, che dal 3 luglio (inaugurazione ore 17.30) al 30 agosto alle Scuderie di Palazzo Moroni presenta le opere di oltre trenta artisti che si sono ispirati proprio a Padova Urbs picta.

L’associazione ha sottoposto il quesito iniziale a tutti i propri 150 iscritti, di varie nazionalità, aiutandoli poi a capire l’unicità dei dipinti padovani del Trecento con una visita agli otto siti dove sono conservati, virtuale a causa delle misure di contenimento del coronavirus.

Si è quindi chiesto agli artisti aderenti di reinterpretare gli affreschi, con linguaggio contemporaneo e stile personale. Le migliori opere tra le 35 presentate, sono state sottoposte ad una giuria qualificata, che ha premiato le tre più significative e ha segnalato quelle più interessanti, tenendo conto dell’aderenza al tema e delle capacità tecniche ed espressive.

Tutte le opere, prevalentemente dipinti ma anche un paio di sculture, sono esposte con i riferimenti ai dipinti ispiratori ed una breve giustificazione della scelta.

Questi gli artisti: Antonello Daniela, Barison Virgilio, Belli Nicoletta, Bellingardo Giorgio, Beltrame Maria Rosa, Bettin Carlo, Boaretto Sergio, Caffieri Luisella, Casotto Emanuela, Coltro Chiara, Contiero Roberta, Coppadoro Andrea, D’agnolo Elettra, Dalle Molle Anna, Ferrante Ornella, Fornasier Pierluigi, Furlan Nicoletta, Gamba Paola (da Venezia), Gandin Roberta, Khaleg Nahid, Mayer Evi, Maragno Lucia, Marano Luigi, Martellato Maristella, Mattiolo Maura, Nardo Loris, Panizzolo Fiorella, Pedrocco Daniela, Prosciutti Marilena, Pullio Nirvana, Rohr Barbara, Ronzani Paolo, Sacco Antonio, Verdi Vanna

Info:

Orario 16-19, chiuso il lunedì

Ingresso libero

padovacultura.it

padovaeventi.comune.padova.it

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

EnglishItaly